Scegli una nuova energia per il un nuovo sviluppo del pianeta

La presenza di CO2 nell’atmosfera ne aumenta l’umidità riscaldando il pianeta e modificando l’equilibrio del pianeta vivo.

Perché ci serve e da dove viene questa energia artificiale?

L’energia artificiale è necessaria a per mantenere in moto la civiltà industriale che viviamo, dai trasporti con gli autoveicoli alla lavorazione dei campi con un trattore. Non possiamo più farne a meno.

Da dove viene l’energia artificiale che tiene in moto il pianeta? L’energia artificiale che ci è così necessaria oggi, in massima parte, viene ricavata dal carbone e dal petrolio. Il carbone e il petrolio sono polimeri di carbonio prodotti dalla natura viva nei milioni di anni che ci precedono.

Come ha fatto la natura a fabbricare il petrolio e il carbone?  Gli organismi catturano  il carbonio e, attraverso l’energia solare che muove l’intero ecosistema, lo trasformano nei polimeri  di carbonio di cui sono fatti . Anche il corpo di noi umani è composto da  polimeri di carbonio. Una volta morti gli organismi i polimeri di cui sono fatti  si depositano e la situazione ambientale fa il resto.

I criteri della natura generano l’equilibrio climatico

Poiché l’equilibrio climatico è regolato dalla presenza di CO2 in atmosfera, possiamo semplificare l’intero processo naturale in   un solo criterio  necessario a  mantenere stabile la temperatura del pianeta. La natura  raccoglie la CO2 in eccesso, la usa per vivere (siamo tutti composti da polimeri di carbonio) e l’eccesso lo seppellisce in varie forme non limitate a Petrolio e carbone.

I criteri in uso dal modello consumista sono opposti ai criteri naturali

  • La rivoluzione industriale  consumista che stiamo vivendo per produrre energia  raccoglie la CO2 incamerata nel sottosuolo sotto forma  di carbone e  petrolio,  e la rilascia in atmosfera. Il criterio opposto a quello  che mantiene l’equilibrio climatico! Ed il risultato lo stiamo cominciando a vedere : disequilibrio climatico
  • Per mantenere in moto la rivoluzione industriale che ci è necessaria, la strada  percorribile è ritornare al ciclo energetico che mantiene il clima adatto alla vita da milioni di anni:
    1. progettare un sistema energetico misto ma basato sull’energia solare
    2. Diffondere la vita per catturare la CO2  in eccesso dall’atmosfera e produrre ossigeno
    3. diffonderla come nuovo sistema sinecologico in cui è presente anche la realtà storica.
    4. cristallizzare i polimeri prodotti dalla vita in manufatti
    5. Ri-utilizzare i manufatti senza distruggerli, al massimo seppellirli come fa la natura!
Al ciclo squilibrante consumista sostituisci il ciclo della natura !!!

 

Il controllo dell’ecosistema vitale sull’equilibrio climatico del pianeta avviene catturando l’energia solare e la CO2, generando polimeri di carbonio e seppellendo l’eccesso sotto terra
Il processo produttivo di energia di Life Giving-Life consiste nel catturare l’energia solare ed utilizzarla per l’industria, diffondere la vita attraverso un nuovo ecosistema che catturi la CO2 da trasformare in polimeri di carbonio. L’eccesso va seppellito come componente di “manufatti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.